“I colori di Anastasi” tornano al Castello a mare di Palermo. Un quadro ed una ricetta, dello chef Giunta, dedicati alla Vucciria

3_Tela Le Dame di Francesco Anastasi anno 2015 in mostra a Castello a mare
Sabato, 17 ottobre la presentazione in anteprima del quadro “Discesa Maccheronai” dono del pittore Anastasi alla città

Torna al Castello a mare di Palermo, il pittore palermitano Francesco Anastasi con una mostra composta da 21 tele, che durerà per tutto l’autunno. La presentazione al pubblico, curata dalle Officine Culturali Costanza d’Altavilla e presieduta dall’architetto Valeria Piazza, avverrà sabato 17 ottobre, alle ore 18,30. Seguirà un cocktail offerto dallo chef Natale Giunta. Ingresso gratuito da via Filippo Patti, 2.

La personale intitolata “I colori di Anastasi” sarà l’occasione per scoprire in anteprima “Discesa Maccheronai”, uno dei lavori preparatori di Anastasi alla realizzazione della tela contemporanea che ambisce ad essere la più grande d’Europa e che sarà donata alla città. Sarà un omaggio allo storico quartiere la Vucciria, ripreso anche in chiave culinaria da Giunta, che nel menu ha inserito, per l’occasione, un piatto intitolato proprio Vucciria.

«Ho accolto con vero entusiasmo la richiesta delle Officine Culturali Costanza d’Altavilla di tornare ad ospitare le tele del maestro Anastasi nel mio locale, – spiega lo chef NataleGiuntaLo chef Natale Giunta_ph Dario Sequi_DAR1152 – sia perché da tempo abbiamo deciso di rendere il Castello a mare un centro di promozione culturale con mostre, presentazioni di libri, una biblioteca e una piccola pinacoteca all’interno, sia perché lo stile di Anastasi porta una gioia contagiosa, per la genialità e per la luminosità dei suoi colori. L’idea di un piatto chiamato Vucciria, è nata per consentire di ammirare e gustare al tempo stesso, la storia della nostra città».

Note sull’artista

Francesco Anastasi nasce a Palermo, il 27 luglio 1954, dove attualmente vive ed opera. Frequenta l’istituto d’arte e si specializza in arte pittorica. 1_Il-pittore-Francesco-AnastasiArtista poliedrico, ha al suo attivo quaranta mostre, tra personali e collettive. I suoi dipinti sono realizzati con tecnica acrilica e i suoi quadri si ispirano a temi sociali di grande attualità. Tra le sue opere più note Isola delle Femmine, presentata nel 2010 al Concorso Biennale di pittura di Osio, e Passato, presente e futuro delle dimensioni di 2×2 metri, donata al reparto oncologico dell’ospedale Civico e visibile nella sala d’ingresso dell’Hospice.

L’associazione

Officine Culturali Costanza d’Altavilla è un’associazione culturale nata con l’intento di promuovere e diffondere la cultura e l’identità siciliana, diffondere i rapporti tra le culture dell’area euromediterranea, promuovere il benessere attraverso le diverse forme artistiche ed espressive, ed, infine, favorire l’integrazione di tutte le fasce deboli della società.

“Da Cantunera a Cantunera”: tour del centro storico con Sara Cappello per raccontare i misteri della città antica

1 (1)

Sabato 10 Ottobre, alle ore 9:00, un tour del centro storico partirà da “Cantunera”, in piazza Monte Santa Rosalia, 12 (accanto Palazzo Branciforte), dove i partecipanti saranno accolti con un buon caffè e delle fresche bevande che consentiranno loro di cominciare con energia la mattinata. E’ “Cantunera racconta Palermo: dalla Kalsa alla Vucciria”, il primo percorso culturale narrato e teatralizzato alla scoperta della città, dei suoi monumenti e dei tanti racconti che nei secoli hanno visto come protagonisti fatti e storie della bella “Panormus”.

Da questo giovane teatro del centro storico si procederà in direzione della Cala per raggiungere Porta Felice, cominciando così un viaggio nel cuore del centro storico, accompagnati dalla guida turistica Daniela Lo Secco, mentre la cantastorie Sara Cappello farà rivivere i personaggi delle tante storie grazie e attraverso la sua voce.

Si visiterà l’antico quartiere arabo della Kalsa con i suoi splendidi monumenti, le chiese, le fontane e i rigogliosi giardini. Verranno ricordate storie come quelle di Marcantonio Colonna, della bella Eufrosina, delle avvelenatrici come Francesca La Sarda. E ancora, le vicende dei personaggi dell’Inquisizione, i rivoltosi della Gancia e le “curtigghiare” della Kalsa, Piazza Rivoluzione con il Genio di Palermo e Garibaldi. Si concluderà con la visita al mercato della Vucciria e del suo Genio, per fermarsi subito dopo a “Cantunera”, con la degustazione di vini siciliani e per fermarsi, qualora si vorrà, a pranzo (su prenotazione) per gustare alcune specialità tipiche siciliane.
Tappe: Cantunera, Cala, Porta Felice, Mura delle Cattive, piazza Marina, chiesa della Catena, Steri (fuori), via Alloro, chiesa della Gancia (fuori), buca della salvezza, vicoli di via Alloro, piazza Rivoluzione con Genio, Mercato della Vucciria, “Cantunera”.

Il costo è di 15 euro a persona e comprende: caffè e succhi frutta di benvenuto, visita guidata, spettacolo lungo il percorso, degustazione di vino a fine percorso. Prenotazione obbligatoria al cell. 389.2158948. Il biglietto si potrà acquistare “a Cantunera”, in piazza Monte Santa Rosalia, 12 (accanto Palazzo Branciforte), anche prima dell’inizio del percorso, lo stesso sabato 10 ottobre.