Posts contrassegnato dai tag ‘Vela’

Autismo in vela

Pubblicato: 5 novembre 2015 da Sicilia più in Sport
Tag:, , , ,

Sarà presentato domani, venerdì 6 novembre, alle ore 14, presso il Polo Nautico della LNI “Oltre le barriere”, il progetto Autismo in Vela nato da un’idea della Lega Navale Italiana, Sezione di Palermo Centro, in collaborazione con l’Associazione Aurora Onlus allo scopo di promuovere la nautica e l’ambiente marino come attività socio-riabilitativa di supporto ai ragazzi autistici.autismo

La Lega Navale Italiana già da tempo promuove l’integrazione e l’inclusione sociale attraverso lo sport della vela e, domani sarà la volta dei ragazzini autistici. L’attività vedrà operare sinergicamente i volontari e gli esperti velisti della Sezione di Palermo LNI a bordo delle imbarcazioni sociali LNI con i ragazzi appartenenti all’Aurora Onlus e le loro famiglie, i quali potranno gratuitamente apprendere le nozioni base di avviamento alla vela.

“I benefici derivanti dall’attività ludico/sportiva – afferma Ivana Calabrese presidente dell’associazione Aurora Onlus – insieme ad una complessiva gratificazione personale, determinata dai momenti di integrazione e socializzazione che lo sport offre, rappresentano uno dei nostri obiettivi personali”. L’associazione Aurora Onlus gestisce anche il Centro P.A.P.A.D. (Progetto Alternativo per Autistici e Disabili) nato su una proprietà confiscata alla mafia a Piano dell’Occhio (Monreale).

di Rossella Tramontano 

Grande successo e partecipazione per le regate veliche svolte durante questo week-end del 6-7 Giugno organizzate dal Vela Club Cefalù e dalla Lega Navale Italiana, Sezioni di Palermo Centro, Termini, Cefalù, patrocinate dal Comune di Cefalù e inserite nel programma delle “Settimane veliche imeresi” in collaborazione con il VC Termini Imerese e il patrocinio del Comune di Termini Imerese.

Il fitto programma ha previsto, per il 6 giugno, la Regata “Sprint dei Borghi” con partenza al largo di Termini Imerese e arrivo a Cefalù entro il tempo massimo delle 15:30 per poter disputare a seguire una prova a bastone a Cefalù dalle h 16 al tramonto quando i regatanti, regata dei borghiuna volta rientrati in pontile sono stati accolti da fiumi di birra alla spina e un ricco buffet.

Trenta in totale le imbarcazioni partecipanti nelle varie categorie che, ad eccezione del diporto, sono state abbinate ognuna ad uno dei borghi più belli d’Italia e la particolarità che ha fatto di questa regata uno degli appuntamenti di punta del prestigioso circuito è stata l’Expo dei Borghi: tutti i comuni partecipanti, infatti, hanno allestito un loro stand, creando sul lungomare di Cefalù una vera e propria vetrina promozionale dei propri prodotti tipici e dei servizi turistici offerti sui rispettivi territori.

Ma veniamo ai risultati di questa giornata estiva, caratterizzata da un leggero levantino, mare piatto e sole caldissimo: per la categoria Crociera/Regata si sono contese il podio il Gran Sole il 40 Alvarosky di Francesco Siculiana e il Bud 37 Obi Wan di Candela/Inzerillo arrivati in ex equo entrambi con 4 punti. Tuttavia, il primo posto è andato ad Alvarosky in ragione del miglior piazzamento (un primo e un terzo posto) e il secondo posto ad Obi Wan (due secondi posti).

Le due barche, la prima abbinata al borgo di Castiglione di Sicilia e la seconda abbinata al borgo di Sperlinga, hanno combattuto davvero ad armi pari, sia in termini di equipaggio (ridotto) sia in termini di rating (gareggiano quasi in reale) e condotto, entrambi, delle belle prove.

Si stacca dal gruppo di competitor storici Cochina di Screenshot_2015-06-07-18-45-39Pier Giorgio Fabbri iscritta in classe Gran Crociera ed abbinata al borgo di Castroreale che porta a casa il primo posto per questa categoria. Medaglia d’argento per Dor An Dour di Ferraro, abbinata al borgo di San Marco d’Alunzio. In categoria Gran Crociera Senior vince Drakkar di Restivo, abbinata al borgo di Gerace, il cui sindaco era presente alla premiazione e Otaria di Gaetano Verri, abbinata al borgo di Castroreale. Infine, ma non ultimo, per la veleggiata della categoria da diporto, grande performance del duo Tornatore/Gemelli armatori di Danilù seguiti da Regina di Nino Ciccia.

La premiazione si è svolta presso la splendida cornice del Teatro comunale di Cefalù, famoso anche per il primo ciak del film Nuovo Cinema Paradiso girato dal regista Giuseppe Tornatore. Ci ha tenuto ad essere presente il sindaco di Cefalù il  cui borgo era abbinato ad Azimuth, il ketch sequestrato durante una operazione di lotta alla immigrazione clandestina ed oggi impegnata nelle attività sociali della LNI sezione Palermo Centro, che ha regatato con a bordo atleti diversabili. Tra le Autorità, era presente anche l’Assessore alle politiche culturali Vincenzo Garbo.

La manifestazione si è conclusa con la costiera del 7 giugno “Rotta di Ponente” da Cefalù a Ponente per circa 8 miglia, in avvicinamento per il rientro verso Palermo; una bava di vento di levante ha fatto si che tutto il percorso si facesse in andatura portante, fin dalla partenza tagliata con gli spinnaker e che ha visto Alvarosky e Cochina tagliare il traguardo con manciate di secondi di differenza e Obi Wan poco dopo. Ma per le classifiche si attende la premiazione che si terrà domenica prossima.

di Rossella Tramontano

Grande successo per il Campionato Nazionale d’area Mini Altura Ionio e Tirreno Meridionale che si è svolto nelle acque del Golfo di Mondello dal 9 al 12 Aprile. Sullo specchio di mare nei pressi di Palermo si sono misurate 16 imbarcazioni, quasi tutte in monotipia con i Farr Platu 25, oltre ad uno Zip 25 e due Melges 24.

Vento medio leggero est-sud-est per tutt’e tre le giornate di regate sulle boe, ma grazie ad un lavoro precisissimo di aggiustamento del campo da parte del Comitato di regata è stato possibile disputare tutte le prove previste: ben sei, nonostante il poco vento, nelle prime due giornate e due l’ultimo giorno con vento un po’ più sostenuto.

La competizione è stata ricca di momenti salienti. Infatti, è proprio in tali condizioni meteo che i tecnicismi e le regolazioni “di fino” fanno la differenza sul risultato finale.

Mare piatto e sole splendente hanno reso la cornice Mondelliana un vero spettacolo di colori.

unnamedGrande performance per il vincitore del campionato, Brera Hotel’s di Vitrano/Wolleb, che ha corso con i colori del Club Lauria e che ha registrato un netto distacco rispetto al resto della flotta, avendo chiuso con tre primi posti, tre secondi posti, un quinto e un ottavo poi scartato, per un totale di soli 14 punti che lo hanno portato dritto dritto sul podio del primo classificato. A seguire, invece, si sono contese il risultato, con una lotta all’ultimo refolo, Giuggiola, della Società Canottieri Palermo, i messinesi di Panza e Presenza, di Francesco Federico, e Liberalamente, di Virgilio Caleca, sotto il guidone del VelaClub, tutte con 35 punti: a determinare la classifica finale è stato il numero maggiore di migliori risultati su tutte le prove ed un Ocs, che hanno comportato l’arrivo sul podio nell’ordine sopracitato. Quinto posto per la catanese Jhaplin 007, di Cesare dell’Aira, diretto competitor del vincitore, ma poi retrocesso a causa di due OCS. Degna di nota anche la gara della Lega Navale Italiana Sezione Palermo Centro, che per la prima volta si è confrontata nella minialtura con una presenza così massiccia di equipaggi: Baraonda, di Luca Caruso, Isola del Vento, timonata da Carlo Bonomolo, e Five for Fighting, di Angelo Esposito.

unnamed (1)La premiazione si è svolta presso la magica location del VelaClub di Mondello, dove è stata organizzata la base operativa a terra, con ristoro gastronomico e convivialità.

Infine, ma non ultimo, è stato istituito un premio speciale per il primo equipaggio palermitano classificatosi: il Trofeo Colbertaldo, realizzato in memoria di Claudio Colbertaldo, velista e socio del club Canottieri Roggero di Lauria, prematuramente scomparso pochi mesi fa e da anni sponsor di manifestazioni veliche palermitane con la sua azienda Axa Medical Care.

Applausi coram populo per l’ottima organizzazione, sia a mare che a terra, dei Circoli Velici Riuniti di Palermo, che con il CNA ha inaugurato la stagione di competizioni condivise e ha dimostrato, fin da subito, che unire le forze rappresenta una carta vincente.

Foto di Salvatore Lopez

bizerte-2

di Rossella Tramontano

La macchina organizzativa è partita: venerdì 27 Marzo, a Palazzo delle Aquile è stata presentata ufficialmente la prima regata Palermo-Bizerte che si terrà l’1 Agosto, organizzata dai Circoli Velici Riuniti di Palermo in collaborazione con la Marina di Biserta, sotto l’egida del Comune di Palermo e del Consolato della Tunisia.

L’idea di un evento velico nasce dalla voglia di realizzare un ponte immaginario che unisca i due paesi rivieraschi del bacino del Mediterraneo, affinché il mare che separa la Sicilia dalla Tunisia sia in realtà occasione di vicinanza, contaminazione, confronto e sviluppo.

Numerose saranno le attività culturali e sociali collaterali messe in campo sia a Palermo che a Biserta. Il che renderà attraente la manifestazione sia per i regatanti più competitivi che per gli equipaggi di croceristi che desiderano unire l’attività sportiva con quella vacanziera, magari portando con sé le famiglie o facendosi raggiungere dalle stesse.

Tra i partecipanti ci sarà un’imbarcazione dell’Ersu (Ente Regionale per il diritto allo studio universitario), che gareggerà con un equipaggio di giovani universitari ed Azimut – Città di Palermo, il Jeanneau Sun Fizz 40 confiscato e affidato alla Lega Navale Italiana che, da mezzo usato per la tratta di esseri umani, riprenderà il mare in direzione opposta con un equipaggio della Sezione Palermo Centro, come simbolo di legalità e portatore di un messaggio di solidarietà, di integrazione e di pace, sotto il guidone del Comune di Palermo.

Per fugare ogni perplessità in merito agli spiacevoli fatti di cronaca recentemente occorsi, le Autorità Tunisine hanno garantito la massima sicurezza, interessando la Guardia Costiera Tunisina, che accompagnerà la flotta sia in entrata che in uscita dalle acque territoriali tunisine. La Marina garantisce un sistema di sorveglianza 24h/24 e l’accesso sarà impedito ai non accreditati alla manifestazione. Quanto alle formalità d’ingresso, per i regatanti iscritti nelle liste equipaggio sarà sufficiente esibire la carta di identità e non il passaporto.

Tutte le informazioni saranno diffuse attraverso il sito www.velapalermo.it, dove sarà possibile scaricare il Bando di Regata ed iscriversi on-line.

Per la vostra festa dei lavoratori abbiamo pensato di prepararvi una vacanza che per quattro giorni vi riempirà di divertimento e puro relax.
Una full immersion di mare e vela, buon cibo e buona compagnia, riscoprendo i ritmi rilassanti della barca a vela e della natura, navigando con esperti istruttori di vela che permetteranno ai partecipanti di apprendere in tutta sicurezza i rudimenti della navigazione e della sicurezza in mare.
L’imbarco è previsto per giovedì 30 aprile dalle ore 18.00, presso il porto dell’Etna di Marina di Riposto, con approvvigionamento della cambusa11083663_431410327037675_4886365133345888707_n e sistemazione in cabine doppie. Cena presso ristorante in zona.

Venerdì 1 maggio, nelle prime ore del mattino, molleremo gli ormeggi per raggiungere Siracusa nel primo pomeriggio. Possibilità di sosta per bagno, pranzo a bordo. Serata libera con visita della mitica “Isola di Ortigia”.

Sabato 2 maggio, navigando verso sud, raggiungeremo l’Area marina protetta del Plemmirio, che comprende lo specchio di mare di fronte alla parte orientale della Penisola della Maddalena, tra Punta Castelluccio e Capo Murro di Porco, nel comune di Siracusa, dove potremo fare il bagno e snorkeling. Rientro al porto di Siracusa, con possibilità di scendere a terra.

Domenica 3 maggio, subito dopo colazione, si riprenderà la navigazione verso Riposto, dove prevediamo di arrivare nel pomeriggio. Aperitivo, saluti ed un abbraccio con l’arrivederci per la prossima vacanza.

Costo: € 290,00 a persona.

La quota di partecipazione comprende: quota associativa, assicurazione, carburante, lenzuola e pulizie finali.
Non comprende: cambusa anche per equipaggio, trasferimenti da e per imbarco, ormeggi (€ 35,00 a passeggero).

Su Facebook: Il Vento di Grecale