Posts contrassegnato dai tag ‘Lega Navale Italiana’

Ustica Paddlers 2015

Pubblicato: 3 agosto 2015 da Sicilia più in Sport
Tag:, , ,
Traversata in canoa polinesiana tra le Aree Marine Protette di Ustica e Capo Gallo. Tutti in acqua tra divertimento e rispetto del mare

di Rossella Tramontano

Presentata ufficialmente una nuova avventura della Lega Navale di Palermo: “Ustica Paddlers 2015”. La conferenza stampa si è svolta venerdì 31 luglio, al fresco della Grotta del Ninfeo, presso la sede della Lega Navale Italiana Sezione Arenella (Scalo Vecchio Arenella) ed ha illustrato la traversata che un equipaggio di 10 atleti compirà, il 4 Settembre prossimo, dall’Area Marina Protetta di Capo Gallo a quella di Ustica a bordo di una canoa polinesiana a due vogatori, mono pala.ustica paddlersdirigenza

L’evento ha lo scopo di richiamare l’attenzione di tutti al rispetto dell’ambiente marino e fa seguito ad un protocollo di intesa tra la Sezione Arenella e la Sezione Palermo Centro della LNI di Palermo, nell’ottica di un incremento delle attività istituzionali congiunte. Nato da un’idea del socio canoista Sergio Cardile, l’evento è stato accolto con entusiasmo dalla dirigenza che supporterà i dieci appassionati soci costituenti l’equipaggio “Ustica Paddlers” nel solcare il Tirreno Meridionale dalla Riserva di Ustica a quella di Capo Gallo a Palermo per un percorso complessivo di circa 35 miglia marine.

Ignazio Cancilla, Nico Cassano, Sergio Cardile, Leonardo Fidicaro, Vincenzo Zaami, Toni Cannistraro, Vincenzo Stuppia, Enrico Cigno ed il campione paraolimpico Fabio Nucatola saranno gli atleti che si alterneranno alle pagaie in coppie, con turni di circa un’ora e mezza ciascuna con una velocità media non inferiore a 3 nodi. L’assistenza in mare sarà garantita dall’imbarcazione “Azimuth Lega Navale”, che avrà a bordo due esperti velisti della LNI con il compito di indicare la rotta e permettere i trasbordi per il cambio dei vogatori. Tutte le operazioni saranno seguite anche da una imbarcazione dell’ARPA Sicilia.

Questa traversata vuole essere un richiamo per tutti al rispetto dell’ambiente marino – fonte di vita per ogni essere umano – e delle regole per mantenerlo quanto più incontaminato da sostanze antropiche inquinanti. Rispettare e salvaguardare il futuro della Terra e di quanti vi dimorano è compito di tutti. Alla conferenza stampa erano presenti il Presidente della Sezione Arenella Giuseppe Rocca, il Presidente della Sezione Palermo Centro Beppe Tisci, il rappresentante dell’Arpa Salvatore Campanella, il Segretario Regionale della Federazione Italiana Canoa e Kayak (FICK), il presidente della Canottieri Trinacria Giovanni Fiore, il rappresentante del CIP Ninni Gambino, e il rappresentante della Guardia Costiera Ausiliaria C. Matto.

Sabato 23 Maggio, per non dimenticare, a vele spiegate nel Golfo di Mondello: questa l’idea della Regata della Legalità della Lega Navale Italiana in collaborazione con i Circoli Riuniti di Palermo e l’Associazione “Comitato Addiopizzo” abbinata alla quarta prova del 25° Campionato di Primavera della Società Canottieri di Palermo.

La competizione velica è stata molto partecipata, Military_World_Games_regattaanche nella sola forma della veleggiata, il che ha consentito una partecipazione massiccia di imbarcazioni e si respirava una reale atmosfera di legalità molto sentita. Il percorso di circa 6 miglia è partito dall’Acquasanta, con uno stacchetto, passato il quale il vento in poppa ha fatto aprire tutti gli Spi e passare così il gate obbligatorio posizionato di fronte la villa all’Addaura di Giovanni Falcone osservando simbolicamente quattro secondi di silenzio. Spingendosi verso Punta Torre Mondello, dal gran lasco si è passati alla bolina stretta con un ponente sostenuto e rafficato di circa 25 nodi che ha permesso alle barche in testa di flotta di allungarsi fino all’arrivo nella baia di Mondello.

Le barche che partecipavano in veleggiata sono partite alle ore 12 tutte insieme (vele bianche, Meteor, Azzurre), mentre la flotta iscritta in regata ha avuto una partenza differita con i compensi già calcolati a monte. Arrivate dunque in reale: prima Alvarosky, il Gran Soleil di F. Siculiana, seconda Cochina di P.G. Fabbri e terza Wireless il comet 45 di F. Denaro. Prima assoluta in reale, taglia il traguardo 50 secondi prima di Alvarosky, Regina di Nino Ciccia benché partecipante in veleggiata e dunque partita quasi 15 minuti prima.

Ad attendere l’arrivo delle imbarcazioni, alcune delle quali avevano a bordo alcuni studenti in rappresentanza delle scuole di Palermo, vi erano i rappresentanti del movimento antimafia di Palermo che hanno presentato il progetto “Addiopizzocard per investimento collettivo”, uno strumento di raccolta fondi per la riqualificazione di Piazza Magione o della Pepiniera del Parco della Favorita di Palermo. La collaborazione tra la Lega Navale Italiana Sezione Palermo Centro e Addiopizzo prevede anche l’allestimento di un punto fisso per la distribuzione di materiale informativo e delle AddiopizzoCard presso l’ufficio L.N.I. alla Cala di Palermo.

Infine, durante la premiazione, tenutasi a fine giornata, a 1-DSC_0140tutti gli armatori sono state omaggiate delle magliette di AddioPizzo e i circoli hanno utilizzato dei fondi, generalmente destinati ai trofei, per l’acquisto di 50 AddioPizzoCard per ciascun circolo da distribuire ai soci e con l’impegno di diffondere il messaggio di legalità.

Si terrà Sabato 23 Maggio, nello specchio di mare che costeggia Palermo, l’Addaura e Mondello, la Regata della Legalità, competizione abbinata alla quarta prova del 25° Campionato di Primavera organizzata dalla Società Canottieri di Palermo in collaborazione con i Circoli Riuniti di Palermo e l’Associazione “Comitato Addiopizzo”.Military_World_Games_regatta

La competizione velica è molto sentita e, pertanto, i circoli riuniti in collaborazione con Addiopizzo hanno organizzato diverse attività sociali che intratterranno piacevolmente anche le famiglie dei velisti, al termine della regata. Il percorso di circa 5/6 miglia sarà delimitato da boe costituite da galleggianti colorati e partirà dall’Acquasanta, passerà da un gate obbligatorio zona Addaura segnalato da due boe di colore Giallo e posizionate di fronte la casa di Giovanni Falcone, per poi spingersi fino a Punta Torre Mondello, con arrivo nella baia di Mondello.

Ad attendere l’arrivo delle imbarcazioni, alcune delle quali avranno a bordo alcuni studenti in rappresentanza delle scuole di Palermo, saranno i rappresentanti del movimento antimafia di Palermo che presenteranno il progetto “Addiopizzocard per investimento collettivo”, che è un nuovo strumento di raccolta fondi per un investimento collettivo per la riqualificazione di Piazza Magione o della Pepiniera della Parco della Favorita di Palermo (www.addiopizzo.org). È prevista la presenza di oltre una trentina di imbarcazioni.

La collaborazione tra la Lega Navale Italiana – Sezione Palermo Centro e Addiopizzo prevede anche l’allestimento, presso l’ufficio L.N.I. alla Cala di Palermo, di un punto fisso per la distribuzione di materiale informativo e delle AddiopizzoCard.