Posts contrassegnato dai tag ‘concerti’

La nuova stagione concertistica 2015-2016 del Circolo Artistico di Palermo si apre con la calda voce jazz di Valeria Terruso, che si esibirà, alle 19:30 di mercoledì 25 novembre, nei saloni della sede di via Marinai Alliata, 5, in “Quartet in love”, musiche italiane e standard del jazz che parlano d’amore, insieme al contrabbasso di Davide Inguaggiato, alla batteria di Paolo Vicari e con Giuseppe Preiti al piano. Valeria TerrusoIl circolo storico, fondato nel 1882, presieduto dal Fabrizio Franco e artisticamente diretto dalla cantante lirica e già docente al conservatorio Vincenzo Bellini, Elvira Italiano Maiorca, punta per la nuova stagione su un panorama musicale attuale, senza trascurare il repertorio classico, tanto amato dai soci e dagli appassionati. Ingresso con invito da richiedere in segreteria fino ad esaurimento posti.

Il programma del concerto “Quartet in love” al Circolo Artistico prevede brani che parlano d’amore come Blue Moon di Richard Rodgers e Lorenz Hart, Via con me di Paolo Conte, Che cosa c’è di Gino Paoli, In cerca di te di Nicola Arigliano, Io che amo solo te di Sergio Endrigo e Mina, Valeria Terruso_Ph Arturo Di Vita.Cheek to Cheek di Irving Berlin, Sicily di Chick Corea e Pino Daniele, Un bacio a mezzanotte del Quartetto Cetra, E se domani di Mina, La voglia la pazza di Ornella Vanoni e Toquinho, Senza fine di Gino Paoli, Estate di Bruno Martino, Sympatique di Pink Martini e Edith Piaf, Summertime di George Gershwin.

La cantante venticinquenne Valeria Maria Terruso, voce del gruppo, terminati gli studi classici, ha iniziato la sua esperienza musicale al Brass Group di Palermo e, quindi, al conservatorio “Vincenzo Bellini”. Vincitrice del premio di apertura del festival all’Umbria Jazz Winter, si è esibita al fianco di giovani formazioni e di grandi nomi del Jazz italiano. Ha partecipato al “World Festival on the beach”, alle rassegne jazz dello Spasimo, a “Luci in…jazz” di Siracusa e al “Giardino della Kolymbetra” di Agrigento, alla rassegna “il Jazz in 100 minuti” ai Cantieri Culturali della Zisa e al Teatro di Verdura.

I cromatismi d'alta moda di Valentina Magro di Vagro
Sfilano abiti di carta, gioielli e occhiali di plastica riciclata su musica rock dal vivo

Di Milvia Averna                                Musica dal vivo, falcata coreografica abiti di plastica e cartone, “Unconventional FashionShow” sarà una  sfilata originale e divertente e inizierà alle 20:30 di sabato 28 marzo, alle Officine Baronali di via Villa Rosato, a Palermo. Un’antica corte per uno spettacolo nello stile newyorchese di Victoria’s Secret, con stilisti che hanno fatto dell’originalità la propria bandiera e il rock vintage della band rivelazione “Jack & The Starlighters“, con un album inedito, e gli assolo di Marco Misia, giovanissimo talento con la passione per la chitarra elettrica, al suo debutto. Un’idea del creativo Ezio Indorato, di Stefano Scalia, amministratore della Fashion in Italy Communication e dei fotografi della Pictures Life Gaspare Mistretta e Silvio Maltese. Ingresso con apericena e dj set 12 euro e il ricavato finanzierà altri giovani siciliani nelle prossime produzioni del gruppo.

Tra i nuovi talenti presenti Luca Calvagno, farmacista catanese, esperto di Ottica, creatore di Switchon, una linea di occhiali moderna e colorata, costruita con bottiglie e tappi di plastica riciclata, che piace ai vip come Francesco Facchinetti Francesco Facchinetti indossa occhiali Switchon di tappi di plastica riciclatie ai giocatori del Palermo calcio. Accanto a lui, Simone Perricone, di Villafranca Sicula, che con il marchio Sps, crea abiti che sono sculture di arte contemporanea, realizzati con cinture di sicurezza delle auto, tasti di computer, cartine di alluminio di pacchetti di sigarette e, ancora, cartoni di uova, carta da parati e zanzariere. “Unconventional Fashion Show”, presentato da Alessandra Mancuso, ospiterà anche Salvatore Martorana, 23 anni di Santa Flavia, dell’Accademia di Belle Arti di Palermo e fondatore con Simone Bartolotta, del marchio fashion ecosostenibile Esse Artistic designers. Fusion è la loro collezione di abiti in plastica fusa e Persefone, del 2015, alterna romantico e fiabesco al nero metallo.

Collana di bottiglie d plastica riciclata di Siria Eco DesignDell’Accademia di Palermo è anche Valentina Magro, stilista di Vagro, che con Rainbow collection fa alta moda d’audace ricerca cromatica. È rock chic, invece, la linea ispirata a Ettore De Maria Bergler, pittore Liberty. Tra gli “unconventional” i bijou di Siria Ecodesign, di Nunzia Ogliormino, nati dai sacchetti della spesa, dai tubi e dalle reti da giardino e dai sacchi di juta del caffè. Chiudono i giovani dell’Accademia del Lusso di Palermo Marta Cuccio, Davorin Cameron, Gemma Lo Bianco, Noemi Tabascio. Le modelle truccate dalla giovane make up artist palermitana Martina Costanzo.

Il primo concerto di primavera del Circolo Artistico Città di Palermo, di via Marinai Alessia SparacioAlliata, 5, celebrerà domani mercoledì 25 marzo, dalle ore 19,00 il ritorno del mezzosoprano Alessia Sparacio nel salone della storica istituzione culturale cittadina fondata nel 1882.

La cantante sarà affiancata dal maestroMauro Visconti2 Mauro Visconti e dal violinista Marcello Enna, tre talenti giovani per un repertorio classico ed importante che va dall’“Opera al cinema” con musiche di Bellini, Donizetti, Mascagni, Saint-Saens, Verdi e, ancora, Morricone, Mancini, Chaplin, Lai, Bacalov, Bixio, Kander.

Tra i brani più noti, “Se Romeo t’uccise un figlio” tratto da “I Capuleti ed i Montecchi” di Vincenzo Bellini, l’Intermezzo della Cavalleria Rusticana di Pietro Mascagni, “O mio Fernando” da “La favorita” di Donizetti. Tra le colonne sonore, invece, Moon River, Love story, Il postino e New York, New York.Marcello Enna_violino3

Ingresso ad inviti, contattando la segreteria del Circolo.