ACQUA, LAURICELLA: ECCO PERCHE’ HO VOTATO NO A EMENDAMENTO

Pubblicato: 26 aprile 2016 in Attualità

IMG_5206

“In ordine alla pdl sulla gestione dell’acqua, il mio voto contrario all’emendamento presentato dalla Commissione Bilancio, ispirato dal ministero dell’economia, è la presa di posizione di chi – come me e di quella parte del Pd che, seguendomi, non l’ha votato – lo giudica un’inversione della ratio dell’intera legge. 
Il testo della pdl recitava: “in via prioritaria è disposto l’affidamento diretto in favore di società interamente pubbliche”. L’emendamento proposto dalla Commissione Bilancio lo modifica prevedendo che “l’affidamento può avvenire anche in via diretta a favore di società interamente pubbliche”. In sostanza, si è operata una inversione inaccettabile, dicendo che l’affidamento diretto alla società pubblica non è più una “priorità” ma – di fatto – una “possibilità”. È evidente che l’opzione viene rimessa alla politica locale, ma è altrettanto evidente che il segnale è di ridimensionamento dell’idea di “priorità” pubblica che fino al giorno prima era stato presentato come l’aspetto caratterizzante”. Chiaramente, conseguentemente, non ho votato neanche la legge.
Mi auguro che il Senato (che ancora ha il potere di farlo) riveda il testo e ripristini quel richiamo essenziale alla “priorità” della gestione pubblica, senza il quale si svuoterebbe la volontà popolare espressa con il referendum del 2011″

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...