UN UOVO DI CIOCCOLATA IN CAMBIO DEL SORRISO DI UN BIMBO DEL CAPO. SABATO 26 MARZO, AL BOCCONE DEL POVERO, LA DISTRIBUZIONE

Pubblicato: 23 marzo 2016 in Attualità

Un uovo di cioccolata per regalare tanta gioia a un bambino del centro storico. E’ l’obiettivo della campagna di raccolta, dal titolo “Dona un uovo per un sorriso”, alla quale si può partecipare in questi giorni, acquistando e donando un uovo di Pasqua a un bimbo del quartiere Capo. A promuoverla sono Ottavio Zacco, vicepresidente della Prima Circoscrizione, e Lorenzo Catalano, del Comitato “Salviamo il Mercato del Capo”, nell’ambito del progetto solidale “Dona un buono pasto per un pasto buono”, che punta a fare in modo che la distribuzione dei pasti da parte delle sorelle dell’Istituto “Boccone del Povero” avvenga 7 giorni su 7.
L’iniziativa si svolgerà sabato 26 marzo, all’oratorio dell’Istituto, in piazzetta San Marco 8, dove, a partire dalle 16, saranno distribuite le uova raccolte. A partecipare fattivamente sono le confraternite del Capo: Maria SS. Del Lume al Noviziato, Santa Rosalia ai Quattro Coronati, S. Onofrio, Maria SS. della Mercede al Capo, Maria SS. delle Grazie ai Pirriaturi, Maria SS. del Paradiso, l’associazione “Cristo nei Poveri” e lo stesso “Boccone del Povero”.
“Le stime fatte all’inizio – spiega Lorenzo Catalano – sono state già stravolte perché pensavano di arrivare a 200 uova. Abbiamo, invece, già superato di gran lunga questo numero. Stiamo tutti continuando a lavorare, verificando sempre di più il gran cuore dei cittadini palermitani. Puntiamo ad arrivare a 500 uova entro sabato, desiderosi di vedere il sorriso dei tantissimi bambini di questo quartiere”.
Chiunque può fare la propria parte. Basta acquistare un Uovo di Pasqua in qualunque supermercato, pasticceria o negozio si voglia e farlo avere a chi, sabato pomeriggio, si occuperà della distribuzione. Per conoscere il punto di raccolta più vicino, si può chiamare il cell. 339.8623876. Sarà un modo per far trascorrere una Pasqua felice a chi può non averne la possibilità, dimostrando di essere persone più attente a chi sta meno bene di noi e di cui non sempre ci accorgiamo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...