Fondi bio, Cia “risolvere questione”

Pubblicato: 11 gennaio 2016 in Attualità

  

Sulla vicenda del biologico è inevitabile interrogarsi sull’efficacia della tempestività dell’Amministrazione regionale e su quanto l’incertezza politica pesi sulla realtà delle   imprese”. Così Rosa Giovanna Castagna, presidente della Cia regionale Sicilia, dopo che a causa di una sentenza del Tar e di ritardi della Regione oltre 8 mila imprese agricole corrono il rischio di dovere restituire i contributi ricevuti dal 2013 al 2015. Si tratta dei fondi destinati dall’Ue per l’agricoltura biologica, pari a 320 milioni.”È evidente – aggiunge – che non si può chiedere agli agricoltori di restituire somme legittimamente ricevute e già investite, non ne sono responsabili nè direttamente nè indirettamente (così come legittimo è il ricorso al Tar degli esclusi). Sarà semmai qualcun altro a dover trovare il modo di risolvere la questione, ribadendo la necessità di non trovare soluzioni peggiori del danno: le aziende incluse nella graduatoria del vecchio bando non hanno avuto possibilita’ di accedere al nuovo, quindi l’eventuale conferma dell’annullamento inficia di fatto il nuovo bando”. “Ben diverso è invece l’aspetto che ha generato questa vicenda: su questo punto pretendiamo maggiore attenzione nella stesura dei prossimi bandi e massimo coinvolgimento delle organizzazioni di categoria prima dell’emanazione degli stessi”, conclude Castagna.

(ITALPRESS).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...