TRE GIORNI DI FILOSOFIA PER TUTTI A FAVIGNANA

Pubblicato: 16 febbraio 2015 in Politica
Tag:, , ,

Angelo Forgia intervista Augusto Cavadi*.

E’ in programma a Favignana (Trapani), dal 30 aprile al 3 maggio 2015, la seconda edizione di “Aegusa philosophiana. Una filosofia d’a-mare”. Da dove ti è venuta l’idea di realizzare, l’anno scorso, la prima edizione?

“Una delle cause radicali della disaffezione diffusa nei confronti delle occasioni di partecipazione ai processi di decisione politica (a livello locale, nazionale e europeo) è certamente la pigrizia mentale. Conoscere i vari progetti di società, i presupposti antropologici ed etici che li ispirano, nonché confrontarli criticamente per operare una scelta consapevole, implica fatica: la hegeliana “fatica del concetto”.

Augusto Cavadi

Augusto Cavadi

Da qui, secondo un numero crescente di filosofi contemporanei, la necessità di moltiplicare – al di fuori dei luoghi e dei tempi dell’accademia e della scuola – le occasioni, rivolte ai cittadini di ogni età ed estrazione sociale, di informarsi sul dibattito culturale e di esercitarsi a pensare con la propria testa in situazione di confronto dialettico franco ma sereno”.

Ma non è troppo difficile coinvolgere un pubblico vasto a incontri di questo genere?

“Ovviamente, per far questo è necessario individuare dei filosofi di professione che siano disposti a spogliarsi dei tecnicismi specialistici e a mettersi al servizio di “non-filosofi” di professione, in modo da suscitare la parola in chi solitamente tace e subisce i condizionamenti culturali dell’ambiente e dei mezzi di trasmissione di massa. Se si evita un vocabolario esoterico e si accetta che ognuno parli, con spontaneità, la propria lingua, le persone  – di ogni categoria sociale – si lasciano coinvolgere. L’edizione dell’anno scorso ha registrato, nei tre giorni, almeno una sessantina di partecipanti”.

Perché proprio la scelta delle Egadi?

“Sono convinto che, se si può coniugare la serietà dei contenuti con la bellezza dei contesti, ogni iniziativa diventa più efficace. E’ la ragione per cui dal 1983 organizzo le “vacanze filosofiche per non…filosofi” nei posti più belli d’Italia che conosco: dall’Umbria alla Sicilia, dal Piemonte al Veneto. Ad agosto, ad esempio, saremo sulle Alpi”.

Ti occupi da solo di organizzare questi eventi?

“Non ce la farei di certo! Per la “Filosofia d’a-mare” a Favignana, ad esempio, è l’associazione culturale “La calendula”, diretta da Ambrogio Caltagirone, ad assumersi il peso dell’organizzazione logistica e dei rapporti con gli enti locali”.

Cosa potremmo fare per promuovere l’evento?

“Se lo ritenete opportuno, gradirei che pubblicaste per intero il programma. I lettori potrebbero così rendersi conto della rilevanza dei temi, della statura dei relatori e dell’accessibilità economica. Tutti i momenti culturali sono a ingresso libero e gratuito. Ognuno paga solo i servizi che sceglie (alloggio, pasti, spostamenti in battello, ecc.). Vorrei sottolineare, per completare il senso di questa proposta, che ogni relatore ha accettato di partecipare a titolo assolutamente gratuito: ha solo il rimborso delle spese di viaggio e di soggiorno. In una società divorata dalla sete del profitto a ogni costo, non mi pare un segnale trascurabile”.

*Augusto Cavadi è filosofo, consulente “Phronesis”, collaboratore dell’edizione siciliana di “Repubblica” e consulente del Gruppo editoriale “Di Girolamo – Il pozzo di Giacobbe”. Suoi molti libri su Sicilia, mafia e antimafia.

 

Per scaricare il programma dell’evento cliccare qui.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...