Assemblea annuale Zero Waste Sicilia: una gestione europea ed efficiente delle risorse chiamate rifiuti

Pubblicato: 8 febbraio 2015 da Sicilia più in Ambiente
Tag:, ,

di Francesco Cancellieri*

Misterbianco. Molto partecipata, presso il Teatro Municipale di Misterbianco (CT), l’Assemblea della Associazione Regionale Zero Waste Sicilia (ZWS) avente ad oggetto l’illustrazione delle proposte per “una gestione europea ed efficiente delle risorse chiamate rifiuti” in Sicilia.

10411799_1467226333515341_5636497044271181314_n

Gli inviti sono stati estesi a tutti i Sindaci Siciliani, all’ANCI, all’Assessorato all’Energia e Servizi di Pubblica Utilità, al Dipartimento regionale Acqua e Rifiuti, ai politici e ai portatori di interesse.

La scelta di Misterbianco non è casuale, perché  luogo simbolo (ndr: vedasi la discarica di contrada Valanghe d’Inverno) di una gestione dissennata, inquinante, antieconomica e antiecologica dei materiali post-consumo.

Il Presidente Beniamino Ginatempo ha affermato: “se la gestione di questi beni seguisse le strade indicate dall’Europa, in Sicilia sarebbe possibile ricavare dalle 2.500.000 tonnellate all’anno di rifiuti prodotti circa 90 milioni di euro annui e creare 5.000 posti di lavoro stabile.
Invece queste RISORSE PUBBLICHE sono gettate via ed inquinano il suolo, le falde acquifere e l’aria, con l’aggravante che lo smaltimento costa ai contribuenti dai 200-250 milioni all’anno solo per l’ingresso in discarica ed altrettanti per la gestione, il trasporto, la manutenzione e i profitti dei gestori della raccolta. Inoltre, l’attuale sistema non rispetta neppure le direttive europee (recepite da leggi italiane). E’, quindi, illegale ed esposto a pesanti sanzioni europee.

Afferma, ancora, Ginatempo: “una gestione alternativa, volta a valorizzare questi beni, è possibile ed è realizzabile in tempi relativamente brevi”.

Se la volontà politica accompagnerà le proposte di ZWS, sarà possibile giungere ad una gestione rispettosa dell’ambiente, che migliori la qualità della vita dei Siciliani, tutelando le loro tasche e non trasformando i rifiuti da risorsa pubblica in lucro di pochi .
Oltre ai saluti, via SMS, dell’Assessore Vania Contrafatto, sono intervenuti nel dibattito, tra gli altri, i Sindaci dei Comuni di Misterbianco, Zafferana Etnea e Canicattini Bagni (Paolo Amenta, Vicepresidente di Anci Sicilia), nonché gli Assessori dei Comuni di Catania e Messina, Rosario D’Agata e Daniele Ialacqua.
Nel video, le interviste al Presidente di ZWS, al Sindaco di Misterbianco, Antonio Di Guardo, e l’intervento dell’Assessore all’Ambiente e Nuovi Stili di Vita del Comune di Messina, Daniele Ialacqua.
*L’Ing. Francesco Cancellieri è il presentatore della proposta di legge regionale di iniziativa popolare “Rifiuti Zero”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...